Le azioni sono aumentate oggi a seguito della notizia di un numero di posti di lavoro più alto del previsto nel mese di giugno.

Bitcoin, invece, non lo è. La correlazione è stata interrotta?

È stata una giornata difficile per la crittografia, con molti dei principali asset del settore in rosso, tra cui Bitcoin.

Il leader del mercato è sceso di quasi il 2% e il trading a poco più di 9.100 dollari. Il Bitcoin Rush è sceso anche brevemente sotto i 9.000 dollari oggi, testando i livelli di resistenza. Lo stesso vale per Ethereum e XRP, che sono scesi di circa il 2% ciascuno nel corso della giornata.

E i prezzi non sono le uniche cose che oggi sono in ribasso.

L’industria dei crittografi non è estranea alle truffe, ma è stata una giornata particolarmente brutta per le imprese. La società di sicurezza informatica Group-IB ha riferito oggi che una truffa „sofisticata“ della Bitcoin, con falsi avalli di celebrità, ha esposto i dati personali di ben 250.000 persone.

Nel frattempo, ZenGo ha anche rivelato oggi che ha scoperto le vulnerabilità agli attacchi a doppia spesa in più portafogli Bitcoin, tra cui Ledger Live, Bread (BRD), e Edge, che potrebbero portare a preoccupazioni di sicurezza in ritardo.

Per contro, l’umore oggi nel mercato tradizionale non potrebbe essere più diverso

La media industriale Dow Jones Industrial Average è salita oggi di quasi 100 punti, mentre l’S&P e il Nasdaq sono saliti rispettivamente di 14 e 53 punti. La spinta segue la pubblicazione di un rapporto sull’occupazione di giugno, che indicava che quasi 5 milioni di posti di lavoro sono stati aggiunti all’economia statunitense il mese scorso, superando di gran lunga le aspettative.

Questo ha portato il tasso di disoccupazione ad appena un pelo sopra l’11%, leggermente migliore della stima mensile del 12,4%. Tuttavia, vale la pena notare che l’11% di disoccupazione è ancora storicamente molto alto, come ha scherzato l’analista di mercato Mati Greenspan su Twitter.

Tuttavia, il fatto che il cripto sia in calo mentre le azioni sono di nuovo in rialzo suggerisce che la Bitcoin sta (di nuovo) rompendo la sua correlazione con il mercato azionario statunitense. Forse questa volta per sempre?